Cappuccino e cornetto: qual è la loro storia?

Il caffè è una delle bevande più consumate in Italia. Amatissimo da tantissimi italiani, il caffè è una coccola quotidiana, un momento per sé e viene consumato a colazione, dopo pranzo e, da alcuni, anche dopo cena… insomma, praticamente sempre.

Ma la colazione preferita di molti italiani è cappuccino e cornetto: che sia al bar o a casa è davvero difficile rinunciare a questa colazione, ma sai quali sono le origini di questo binomio mattutino perfetto e super goloso?

Le origini di cappuccio e cornetto

Potrà sembrare tipicamente italiana, ma cappuccio e cornetto è, decisamente, la colazione più internazionale che esista. Le origini di questa colazione possono ricondursi alla fine del ‘600, un’epoca di rapporti commerciali tra la Repubblica di Venezia e Vienna.

I mercanti avevano importato a Venezia il caffè, all'epoca conosciuta come “Bevanda negra”, che aveva consentito la nascita, a Venezia, dei primi caffè d’Europa. Questi locali sono poi diventanti simbolo dell’illuminismo, dove intellettuali e ceti medi sarebbero entrati per discutere, confrontarsi e sorseggiare caffè.

Com'è nato il cappuccino?

La prima versione del cappuccino nacque, invece, probabilmente a Vienna nel XVIII secolo, per bilanciare l’amaro del caffè e alcune versioni azzardano l’ipotesi che la richiesta di una bevanda più dolce del caffè sia stata avanzata da un frate… Scopriamo insieme la storia:

Nel 1683 il frate cappuccino Marco d'Aviano venne inviato dal Papa nella capitale asburgica per una delicatissima missione: ricreare la Lega Santa tra i potenti d’Europa per bloccare l’impero ottomano che avanzava ormai senza freni.  

Si narra che durante una pausa nelle trattative, il frate entrò in uno dei tanti cafè viennesi e ordinò un caffè, ma era troppo forte e amaro. Provò ad aggiungere acqua e il sapore non migliorò, così aggiunse il latte: perfetto! E per di più aveva lo stesso colore del saio che indossava. 

Kapuziner!” si dice, abbia esclamato il gestore vedendo l’identico colore.

… E il cornetto?

Il 1683 fu anche l’anno della grande battaglia di Vienna. Gli assalti erano stati cruenti e molteplici, i fornai viennesi erano gli unici svegli a notte fonda e si accorsero dell’intrusione dando l’allarme e sventando l’attacco.

Quando poi l’11 settembre la coalizione cristiana liberò la città i fornai viennesi, per festeggiare, crearono un dolce a base di uova, farina, burro, zucchero, lievito: il “kipferl”, così chiamato per la forma che ricordava quella della mezzaluna delle bandiere ottomane

Metaforicamente mangiavano gli invasori! Successivamente il kipferl arrivò a Venezia e prese il nome di brioche. Però, l'unione di cappuccino e cornetto sembra appartenere all'Italia, che nasce prima con il caffè e poi con l'alternativa del cappuccino!

Scopri tutte le miscele di caffè di Officina della Cialda, in cialde o capsule compatibili con le marche Nespresso, Lavazza Point, Lavazza A Modo Mio, Lavazza Blue, Dolce Gusto, Uno System, Caffitaly! https://officinadellacialda.it/collections/all

compatibili con le macchinette da caffè delle migliori marche presenti sul mercato, e prepara il cappuccino per la tua colazione super golosa! https://officinadellacialda.it/collections/all

CappuccinoCornettoCuriositàStoria